Google Clips: in vendita la nuova videocamera ma c’è una lista d’attesa da rispettare

Google Clips

Lo scorso ottobre, Google ha presentato una nuova fotocamera. Si chiama Google Clips ed è un piccolo dispositivo che utilizza l’intelligenza artificiale per scattare la foto giusta quando vede qualcosa di interessante. La società non si è espressa molto a riguardo, ma in maniera totalmente segreta e silenziosa, sono iniziate ufficialmente le vendite.

La fotocamera costa 250 dollari, che convertiti nella moneta europea, parliamo di poco più di 200 euro. La spedizione è gratuita, ma Google sembra aver smesso di prendere ordinazioni per il dispositivo. Sta indirizzando i potenziali clienti ad inserirsi in una lista d’attesa e invierà loro una notifica via e-mail quando il dispositivo sarà di nuovo disponibile. Secondo Engadget, coloro che sono stati in grado di effettuare l’ordine, hanno una data di consegna prevista che può andare dal 27 febbraio al 5 marzo.

Google Clips è un tipo diverso di fotocamera, e viene pubblicizzata da Google mostrando dei genitori che scattano molte foto con i loro figli. L’idea è che la fotocamera sia sullo sfondo in attesa del momento giusto per scattare una foto. Non tutti sono a favore dell’idea di una videocamera di Google che tiene sempre sott’occhio le persone, ma la società ha sottolineato che il dispositivo fa tutto il lavoro con il proprio hardware e non invia nulla ai server esterni.

Google Clips: come funziona la videocamera

Il compito di Google è quello di tranquillizzare la gente per quanto riguarda la privacy. Ricordiamo che spesso, il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, ha consigliato gli utenti di coprire le videocamere con dei panni o dei teli in modo da evitare spiacevoli registrazioni involontarie, qualora un computer fosse malauguratamente infettato da qualche malware.

La fotocamera proposta da Big G è molto piatta, grande appena 2 pollici di diametro, l’obiettivo sporge un po’ ma non è un problema in quanto entra tranquillamente in ogni tipo di tasca o borsa. Il dispositivo dovrebbe funzionare così: per accenderlo si ruota l’obiettivo e successivamente lo si appoggia su una superficie. La lente vede tutto ciò che accade in un grandangolo di 130 gradi e può registrare sette secondi di video di ciò che risulta interessante all’intelligenza artificiale.

Con il passare dei minuti, memorizza i volti che vengono visualizzati nel mirino per più tempo e cerca di scattare foto a solo coloro che compaiono più volte, escludendo gli estranei. La fotocamera può riconoscere anche gli animali domestici. La fotocamera è dotata anche di clip per poter essere appesa ovunque.

Fonte: The Verge


Ciro Esposito

Articolista di attualità, calcio, tecnologia e cinema con esperienza maturata in oltre 5 anni di scrittura per blog e testate giornalistiche, tifosissimo del Napoli Calcio. Attualmente ricopro il ruolo di responsabile editoriale presso Revogeek.com.

Articoli che potrebbero interessarti...