Atari: il co-fondatore è morto

Atari: il co-fondatore è morto

L’industria dei videogiochi ha perso una delle sue figure più influenti. Ted Dabney, che ha co-fondato Atari insieme a Nolan Bushnell, è morto dopo aver deciso di non curare il cancro esofageo. Lui e Bushnell hanno creato il predecessore di Atari Syzygy nel 1971 e hanno prodotto Computer Space, il primo gioco arcade disponibile in commercio. Hanno poi usato quell’esperienza come trampolino di lancio per Atari e, insieme allo sviluppatore Al Alcorn, hanno pubblicato l’iconico gioco Pong nel 1972.

Atari: la storia di Dabney in breve

Dabney era destinato a lavorare in tecnologia presto. Ha imparato a conoscere l’elettronica mentre si trovava nel Corpo dei Marines degli Stati Uniti e ha assunto ruoli tecnici presso Bank of America e HP subito dopo aver lasciato l’esercito. La sua mossa più decisiva, tuttavia, fu quando entrò in Ampex nel 1961. Questo gli diede una prima esperienza con la tecnologia di visualizzazione e lo portò a incontrare Bushnell, che si unì nel 1969. Iniziarono a lanciare una pizzeria con un sistema di gioco a moneta, e … beh, sai il resto.

Era solo con Atari per un breve periodo – è partito dopo una controversia con Bushnell sulle decisioni di gestione. Ha brevemente continuato a lavorare con Bushnell nei giochi per Pizza Time Theatre (il predecessore di Chuck E. Cheese), ma ha trascorso gran parte del suo periodo post-Atari lavorando con aziende tecnologiche come Fujitsu, Raytheon e Teledyne. Tuttavia, non c’è dubbio che ha giocato un ruolo cruciale nel lancio del mercato dei videogiochi così come lo conosciamo. Ci mancherà.

Fonte


Francesco Menna

Studente di Ingegneria Meccanica, appassionato di tutto ciò che riguarda i motori e la tecnologia.

Articoli che potrebbero interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.