5 curiosità scientifiche che hai sempre ignorato

  • di

[nextpage title=”1″]

1) Unendo tutto il DNA presente nel nostro corpo si coprirebbe la distanza tra la terra e Plutone – 34 volte.

Il materiale genetico presente in ognuna delle nostre cellule contiene 23 molecole di DNA, e ognuna può essere formata da 500 mila a 2.5 milioni di paia di nucleotidi. In media, se “srotolate”, queste molecole sono lunghe circa 5 cm. Contando che ci sono circa 37 biliardi di cellule nel nostro corpo.. beh, potete intuire che, tutte insieme, coprirebbero una distanza piuttosto lunga.

[/nextpage]

[nextpage title=”2″ ]

2) Se fai girare su se stessa una palla mentre cade, comincerà a volare.

Concedetemi la licenza poetica di dire “volare”, perché ci siamo molto vicini. Questo fenomeno è noto come “Magnus effect”, e si presenta quando l’aria nella parte davanti di un oggetto che ruota su se stesso si muove nella stessa direzione della rotazione. Il risultato sarà che la palla comincerà a spostarsi orizzontalmente, in quella stessa direzione in cui sta ruotando. Chiaramente, questo effetto avviene in presenza di altezze molto elevate, ma se volete vederlo in pratica, trovate un video molto esplicativo del canale “Veritasium” qui sotto:

[/nextpage]

[nextpage title=”3″ ]

3) Ci sono trucchi per vedere anche senza occhiali.

Chiaramente si parla di soluzioni provvisorie, ma ci sono dei modi per migliorare la propria vista all’occorrenza, anche se abbiamo dimenticato a casa gli occhiali. Il più famoso consiste nel fare un “buchino” con la mano e guardare attraverso quello: questo aiuta la luce che arriva alla tua retina a focalizzarsi, e quindi ti fa vedere meglio. Non perfettamente e non con grande prospettiva, ma meglio.

[/nextpage]

[nextpage title=”4″ ]

4) Quando muori, scorreggi.

Mi dispiace, ma è vero. Quando moriamo il nostro corpo rilascia tutti i gas che erano tenuti dentro dalla tensione di alcuni muscoli, che adesso, ovviamente, si rilassano. Inoltre, anche i batteri addetti alla decomposizione accumulano gas.. quindi si può intuire come dovrà uscire.

[/nextpage]

[nextpage title=”5″ ]

5) Giocare ai videogiochi fa bene alla salute.

E’ stato provato da diversi esperimenti che giocare per un certo numero di ore ai videogames non rende violenti come molte zie vorrebbero farci credere, anzi, può avere degli effetti molto positivi sul nostro corpo. Aiuta la memoria, i riflessi, la capacità di fare più cose contemporaneamente e può addirittura migliorare la coordinazione. Inoltre, può risultare di aiuto per le persone dislessiche. Ovviamente, ci si deve regolare, perché passando intere giornate davanti alla Play, tutto quello che otterrete sarà un paio di occhiali.

[/nextpage]