Murubutu, il professore rapper

Il suo nome è Alessio Mariani, ma in arte si fa chiamare Murubutu.
Si tratta di un cantante solista di musica Rap che, però, non è come tutti gli altri. La sua musica viene definita “Letteraturap” essendo i suoi testi di profonda ispirazione letteraria. Di professione, difatti, è insegnante di Filosofia e Storia presso Liceo Matilde di Canossa di Reggio Emilia. Il Prof. Mariani con i suoi pezzi, racconta storie con lo scopo di far immedesimare l’ascoltatore nei personaggi, permettergli di appassionarsi alla vicenda e farla propria.

“La poesia non è di chi la scrive, è di chi gli serve”
Citando Massimo Troisi, Murubutu cerca di spiegare il concetto che sta alla base delle sue tracce.
Sono un ibrido di stimoli culturali di ordine storico filosofico e letterario che poi possono essere approfonditi, individualmente, da chi ascolta.
E’ proprio questa la peculiarità che colloca questo artista tra i migliori Storyteller che la scena Rap Italiana abbia mai visto.  Il suo obbiettivo è quello di far intraprendere all’ascoltatore un vero e proprio viaggio all’insegna dell’immaginazione e della fantasia.

Ambivalenza Prof.Mariani – Murubutu
Stranisce alquanto pensare a questa strana convivenza Professore-Artista.
“Talvolta degli studenti mi chiedono autografi o chiarimenti sulle mie canzoni, non mi tiro indietro.”
L’insegnante dunque si dimostra sempre disponibile a fornire autografi, foto e spiegazioni dal momento che hanno un chiaro fine didattico, come lui afferma: “Nei miei pezzi c’è sempre un aggancio con la letteratura, la storia o la filosofia e quindi sono chiarimenti che possono essere utili culturalmente a tutti gli studenti.”
E’ importante, precisa poi, che Murubutu entri in classe solo sotto il controllo del Prof.Mariani, mai solo.
C’è da dire che questa sua intrigante e ambigua personalità lo rende inevitabilmente un cantautore molto interessante.

“L’uomo che viaggiava nel vento”
Si tratta del suo ultimo ambizioso progetto. Il genere seguito è lo Storytelling hip hop, in modo da riuscire ad esprimere al meglio i suoi densi concetti. L’album da 14 tracce è riproducibile interamente e gratuitamente dalla piattaforma YouTube.

 


Bartolomeo Folla

Studente del LSE di Varese, musicista e appassionato di calcio, in particolare tifoso Juventino. Tratta temi riguardanti lo sport, la musica e il cinema.

Articoli che potrebbero interessarti...