Catania: un esplosione dovuta ad fuga di gas causa la morte di tre persone

Un esplosione scuote il centro storico di Catania nel quartiere che i catanesi chiamano “Il fortino”, una fuga di gas in un appartamento causa la morte di tre persone: l’inquilino in affitto nell’appartamento e i due pompieri che erano pronti a soccorrerlo.

In via Garibaldi, luogo dove è avvenuta l’esplosione, Giorgio Grammatico e Dario Ambiamonte sono i vigili del fuoco morti e il 70enne Giuseppe Longo, inquilino dell’appartamento.

Chiamati i pompieri da parte dell’inquilino per una fuga di gas, quattro vigili del fuoco prima di intervenire sono stati travolti da una fortissima esplosione; per due di loro non ci sono state speranze, mentre gli altri due hanno riportato delle ferite, sono stati ricoverati all’ospedale Garibaldi di Catania in prognosi riservata, ma non rischiano la vita.

Aperte le indagini sull’eplosione dell’appartamento

Dai primi accertamenti, emerge che l’esplosione sia avvenuta dall’interno verso la parte esterna probabilmente a causa della fuga di gas. Rimane solo da capire il perché l’inquilino non sia riuscito ad aprire la porta e le finestre: si ipotizza per causa di un malore.

La Procura di Catania di seguito all’accaduto ha aperto un fascicolo per chiarire se sono stati commessi reati, al momento però il procuratore Carmelo Zuccaro specifica che non ci sono reati ipotizzati: “non escludiamo alcuna ipotesi se prima non avremo un quadro completo dell’accaduto”.

Fonte

Foto: ANSA.


Ciro Esposito

Articolista di attualità, calcio, tecnologia e cinema con esperienza maturata in oltre 5 anni di scrittura per blog e testate giornalistiche, tifosissimo del Napoli Calcio. Attualmente ricopro il ruolo di responsabile editoriale presso Revogeek.com.

Articoli che potrebbero interessarti...