7 Consigli per migliorare la calligrafia

Nonostante i vantaggi ecologici e di praticità che l’avvento dell’era digitale presenta, è innegabile che l’espansione su larga scala della tecnologia presenti il difetto di annullare le virtù personali in fatto di manualità, come ad esempio avere una calligrafia elegante.

Anche una cosa banale come la calligrafia rappresenta un’esternazione della nostra interiorità, e come tale è un aspetto estremamente personale che viene minacciato dall’avvento della standardizzazione della scrittura digitale. Se la vostra calligrafia non molto chiara vi crea problemi di comprensione, o semplicemente non vi soddisfa, si può sempre rimediare! Ecco alcuni consigli per perseguire lo scopo di migliorare la propria scrittura.

1. Analizza i difetti della tua scrittura: essendo una cosa molto personale non è detto che tutte le calligrafie abbiano lo stesso problema: ci sono scritture che risultano irregolari nella forma, altre il cui problema è l‘allineamento delle lettere, altre che risultano irregolari per via degli spazi interposti le parole. Capire quali sono gli aspetti che rendono la nostra calligrafia di brutto aspetto o addirittura illeggibile è un must per iniziare il proprio percorso di miglioramento.

2. Esercitati a scrivere su dei fogli a righe: questo può anche avere un effetto positivo sul migliorare la regolarità nella grandezza delle lettere, in particolare nel caso in cui la tua scrittura presenti dei problemi di allineamento. Col tempo ti accorgerai che allenarsi con dei fogli a righe aiuta anche a scrivere regolarmente su fogli non segnati.

3. Un toccasana è allenare la calligrafia ripetendo molte volte l’alfabeto, cercando di armonizzare il più possibile tutte le lettere, magari provare più stili, caratteri e inclinazioni, ricordandosi di mantenere sempre la stessa grandezza per le lettere dello stesso alfabeto.

4. Analizza le tue peculiarità: ci sono delle forme, dei movimenti, degli incastri che ti piace ripetere e che rendono la tua scrittura più elegante e personale? Bene! Allenati, ripetili, regolarizzali, fa di loro la caratteristica della tua calligrafia!

5. Fai attenzione a come prendi la penna: molte persone non riescono ad avere una bella scrittura perchè prendono troppo rigidamente la penna, oppure perchè la impugnano appoggiandola alle falangi dell’indice piuttosto che nell’incavo tra la nocca dell’indice e il pollice. Per avere un’impugnatura corretta bisognerebbe avere la presa a circa un terzo della penna, afferrandola tra il pollice e l’indice e facoltativamente anche il medio. All’inizio, se siete abituati in un altro modo potrà risultare scomodo, ma col tempo vi renderete conto delle opportunità che vi da un’impugnatura corretta in fatto di libertà di movimento.

6. Mantieni gli stessi spazi tra le parole: delle distanze troppo irregolari tra le parole, o tra le lettere di una parola , pur scritte con una buona calligrafia, rendono inelegante il testo scritto.

7. Ultimo, ma non da ignorare, scrivi molto lentamente, fino a che non avrai affinato le tue doti: la fretta nuoce gravemente alla tua calligrafia!


Teo Iaia

Studente di un Liceo Scientifico di Padova. Predilige trattare le sue passioni, ossia temi come l'arte e le scienze naturali.

Articoli che potrebbero interessarti...